Edizioni Sinestesie

Associazione Culturale Internazionale



Libri

Alberto Granese

Orizzonti di lontani destini. Dai canti dell’Empireo di Dante alle inchieste civili di Sciascia

A conclusione del diciassettesimo capitolo, Alberto Granese scrive che il corpus delle Novelle per un anno sembra presentarsi come «un’allegoria della scomposizione umoristica»; e, pertanto, ogni singolo racconto, con la propria «temporalità mondana, la caducità evenemenziale» dei fatti narrati, ha un’inconfondibile «autonomia dal tutto», una «collocazione casuale» all’interno del macrotesto: elementi costitutivi, forse «volutamente e […]

Teresa Agovino

Elementi di linguistica italiana

Il presente volume nasce da una mera esigenza didattica. Quando un’italianista si trova ad affrontare la linguistica italiana deve fare i conti con la molteplicità di manuali a disposizione e la vastissima antologia da presentare agli studenti. Questo testo è dunque un umile supporto didattico, concepito per allievi al primo anno del corso di laurea […]

Ilaria Raina

L’infanzia illustrata

Il nucleo generativo del volume è rappresentato dalla comparazione di tre testate novecentesche: la «Domenica dei Fanciulli» (1900), «Il Giornalino della Domenica» (1906) e il «Corriere dei Piccoli» (1908), caratterizzate da significative illustrazioni a colori. Sono stati ripercorsi i momenti salienti della nascita della letteratura giornalistica per l’infanzia in Italia dalla seconda metà del XVIII […]

Sergio Doraldi

Porte per ba

Il ba, uccello dalla testa umana, nell’antico Egitto rappresentava una manifestazione dell’anima del defunto (così raffigurata nelle statuette talvolta presenti accanto agli ushabti nelle tombe, e nelle illustrazioni del Libro dei Morti), che poteva andare e venire dalla tomba attraversando le mura per le finte porte, spesso a tale scopo disegnate da rilievi di marmo […]

AA.VV.

Identity navigation: rethinking languages, literatures and cultures between challenges and misinterpratations

“Poiché nulla di sé e del mondo sa la generalità degli uomini, se la letteratura non glielo apprende” come ammoniva Leonardo Sciascia, anche sui temi dell’immigrazione la verità del fenomeno emerge a volte con più chiarezza e forza nella testimonianza o nell’invenzione letteraria che nelle statistiche demografiche ed economiche (…). In questo, come anche nel […]

Francesco Giuliani

Parole, speranze e delusioni

In Parole, speranze e delusioni sono racchiusi alcuni recenti scritti di critica letteraria dedicati al Novecento italiano. Le pagine sono incentrate su degli autori significativi, che appartengono a periodi diversi di questo secolo insieme bellissimo e terribile. Si parte dal futurista Mario Carli, uno dei protagonisti dell’impresa fiumana di d’Annunzio, e si passa, poi, al […]

Gerardo Pérez Barcala

«Cui tali cura vel remedio subvenitur» de animales y enfermedades en la Edad Media europea

El presente volumen habla de animales, de enfermedades y de remedios para mostrar la fascinante riqueza lingüística y cultural que encierran los textos técnicos medievales. A través de la mirada de especialistas de reconocido prestigio, esta docena de contribuciones se adentra en la fecunda producción científica a la que dio lugar en la Edad Media […]

Clara Allasia, Bruno Maida, Franco Prono

Infanzia e povertà. Storie e narrazioni nell’Italia del dopoguerra (1945-1950)

Il volume si propone di affrontare il tema dell’infanzia nel dopoguerra italiano e del suo rapporto, talvolta lancinante, con la povertà attraverso un approccio multidisciplinare e multimediale (Storia, Cinema e fotografia, Letteratura) che può restituirci qualcosa non solo dell’argomento ma del modo in cui tale drammatica realtà è stata vissuta, percepita, documentata e narrata.

Katia Trifirò

Dell’uomo e di altri mostri. La drammaturgia di Juan Rodolfo Wilcock

Esule letterario, intellettuale cosmopolita dalle identità culturali multiple, lo scrittore italo-argentino Juan Rodolfo Wilcock (Buenos Aires, 17 aprile 1919 – Lubriano, 16 marzo 1978) si dedica alla drammaturgia con lo stesso vigore iconoclasta riservato al resto della sua multiforme produzione e volto a disinnescare, attraverso le armi dell’irrisione grottesca e del ribaltamento fantastico del reale, […]