Edizioni Sinestesie

Associazione Culturale Internazionale



Collana "Il Parlaggio"

Collana di studi teatrali e sullo spettacolo

“Il Parlaggio” è il nome con il quale Gabriele d’Annunzio aveva designato il nascente anfiteatro del Vittoriale – luogo di empatia, culla di emozioni, crocevia di culture, innesto tra antichità e contemporaneità, emblema dello spettacolo totale. Questa collana ospita e-book e volumi print-on-demand di studi teatrali e sullo spettacolo in tutte le sue epoche, forme e declinazioni, in lingua italiana e straniera. L’intento primario della collana è quello di offrire agli studiosi uno strumento agile e dinamico nella reperibilità, nella diffusione, nella fruibilità e nella valorizzazione delle ricerche. La vasta gamma di lavori ospitati (monografie, raccolte di saggi, atti di convegni e seminari, edizioni di testi, traduzioni) riflette l’impegno di una presenza viva nella comunità scientifica internazionale.

Le proposte di pubblicazione – accompagnate da indice, abstract e breve nota bio-bibliografica – saranno valutate da due referees anonimi.

Direttore: Maria Pia Pagani (Università di Pavia)

Comitato Scientifico: Matteo Brera (Universiteit Utrecht), Roberto Calabretto (Università di Udine), Paul Fryer (The Stanislavski Centre, Rose Bruford College, UK), Luca Malavasi (Università di Genova), Paolo Quazzolo (Università di Trieste), Elena Randi (Università di Padova), Magda Romanska (Emerson College, Boston)


Angelo Iermano

LA SCIENZA E IL COMICO

The Big Bang Theory è una sitcom incentrata su personaggi inetti, insicuri cronici, petulanti, imbarazzanti, dotati di un intelletto finissimo, ma così rigido che, come diceva Hegel, «diventa altamente ridicolo per gli altri». Personaggi del genere sarebbero insopportabili per il pubblico. E allora perché ci fanno tanto ridere e la serie ha tanto successo? Ecco […]

Valeria Merola

La scacchiera. Sul teatro di Alberto Moravia

Anziché fornire un quadro complessivo del teatro di Alberto Moravia, il libro privilegia la sua insistita rivendicazione della natura squisitamente letteraria della propria produzione drammaturgica. In questo modo, anche la precoce individuazione moraviana delle specificità della comunicazione teatrale, attribuita a una diversa disponibilità da parte del pubblico, prepara la posizione particolarmente significativa che le viene […]

AA.VV.

«QUANTO FU IL GENIO ALLE PAZZIE DEL SEICENTO» Saggi sulla cultura del XVII secolo in Italia

Prefazione, di Francesco Saverio Minervini Sulla diversa fortuna del Caracciolo, di Claudia Corfiati Salvator Rosa e i suoi alter ego dalla vita alla scrittura, di Daniela de Liso Su Jacopo Cicognini e il meraviglioso dilettevole, di Valeria Merola Il Cromuele di Girolamo Graziani, di Grazia Distaso Finzione, amore e potere. Il sistema della fiaba nel […]

Vittorio Criscuolo

LA PENNA ARMATA CONTRO LA «VIL SUPERSTIZIONE E LA FEROCE TIRANNIDE»

Studi sul Teatro di Francesco Saverio Salfi Con un’appendice di testi inediti La produzione teatrale di Francesco Saverio Salfi è ancora oggi poco nota, perché la maggior parte di questa è inedita o di difficile reperibilità e consultazione. Eppure l’autore calabrese intraprese la carriera di scrittore drammatico con grande serietà, intendendo il palcoscenico non come […]

AA.VV.

La luna e lo specchio

La drammaturgia italiana del primo Novecento a cura di Francesco Vulpio Premessa Introduzione, di Francesco Vulpio Dinamismo Simultaneità Sorpresa. Marinetti e il teatro futurista, di Giuseppe Bonifacino Un centenario da ricordare: la maschera e il volto di Luigi Chiarelli (1916), di Grazia Distaso Il teatro di Rosso di San Secondo. La stagione espressionista, di Laura […]